Ti trovi qui: Home » Didattica » TFA e PAS

Tirocini Formativi Attivi (TFA) e Percorsi Abilitativi Speciali (PAS)

TIROCINI FORMATIVI ATTIVI (TFA)

In base alle nuove normative ministeriali per il reclutamento del personale docente della scuola, sono state definite nuove modalità per la formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Il Tirocinio Formativo Attivo consiste in un corso di preparazione all'insegnamento, di durata annuale, riservato ai soggetti che abbiano conseguito la Laurea Magistrale.

A conclusione del Tirocinio Formativo Attivo, previo superamento di un esame finale, si consegue il titolo di abilitazione all'insegnamento nella scuola secondaria di primo o di secondo grado in una delle classi di abilitazione previste dagli appositi decreti del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Il Dipartimento di Giurisprudenza per l'A.A. 2014/15 gestisce il Tirocinio Formativo Attivo per la classe di abilitazione A019 - Discipline giuridiche ed economiche.

Date e linee guida delle prove di ammissione

Prova scritta

5 novembre 2014
ore 11.00
Aula S (Primo Piano, Dipartimento di Giurisprudenza, Via San Geminiano 3, 41121 Modena)

I candidati dovranno essere presenti in aula almeno dalle ore 10.30, muniti di documento di riconoscimento valido.
In occasione della prova scritta i candidati dovranno consegnare alla commissione:

  • Fotocopia della ricevuta del versamento di € 100 (chi non dovesse esibirla sarà ammesso con riserva);
  • Fotocopia di un certificato di laurea con esami e relativa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (oppure dichiarazione sostitutiva di certificazione della laurea e dei relativi esami di profitto);
  • Fotocopia dello Stato di servizio e relativa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (solo per i candidati che abbiano prestato servizio nelle istituzioni del sistema nazionale dell’istruzione);
  • Modulo di Autocertificazione dei titoli valutabili (solo per i candidati che ne siano in possesso).

Prima dell’inizio della prova scritta si procederà all’estrazione della lettera alfabetica di inizio degli orali.

Modalità ed oggetto
La prova avrà la durata di 3 ore e comporterà lo svolgimento di tre tracce o quesiti predisposti dalla Commissione e inserite in 3 buste, aventi per oggetto i seguenti gruppi di materie:

1. Gruppo civilistico (diritto privato IUS/01, diritto commerciale IUS/04)
2. Gruppo pubblicistico (diritto costituzionale IUS/08, istituzioni diritto pubblico IUS/09, diritto amministrativo IUS/10)
3. Gruppo economico (economia politica SECS-P/01, economia aziendale SECS-P/07, politica economica SECS-P/02, statistica economica SECS-S/03).

Si procederà all’estrazione di una delle 3 buste e si darà lettura delle 3 tracce/quesiti ivi contenuti che costituiscono l’oggetto della prova. Si darà quindi lettura anche delle tracce/ quesiti contenuti nelle altre buste.
Il/la candidato/a deve fornire una breve risposta argomentata ad ognuna delle 3 tracce/ quesiti proposti. Ogni risposta deve essere contenuta entro il limite massimo di 30 righe.

Materiale consentito:
NON è concesso l’utilizzo di alcun supporto, né di testi di legge né di altro materiale cartaceo e/o elettronico.

Valutazione
Nella valutazione delle risposte si terrà conto della chiarezza espositiva, della pertinenza della risposta, del grado di conoscenza dei principi generali delle materie oggetto della prova, nonché della capacità argomentativa e di sintesi.
Per la valutazione di ogni risposta il punteggio (0-10) è calcolato sulla base dei seguenti indicatori massimi:

a) conoscenza dell’argomento nelle sue principali posizioni dottrinali e, ove applicabile, giurisprudenziali nonché nella sua evoluzione recente (punti 0-4)
b) capacità argomentativa e di sintesi (punti 0-3)
c) chiarezza espositiva e uso del linguaggio specifico della materia (punti 0-3)

Per essere ammessi alla prova orale il/la candidato/a deve ottenere un voto complessivo non inferiore a 21/30.

Prova orale

11 novembre 2014
ore 15,00
Aula A (Piano Terra, Dipartimento di Giurisprudenza, Via San Geminiano 3, 41121 Modena)

In occasione della prova orale i candidati dovranno consegnare alla commissione il Modulo di richiesta di riduzione del carico didattico.

La prova orale consisterà nella discussione degli argomenti oggetto della prova scritta ed avrà una durata di almeno 15 minuti per ogni candidato/a.
Nella valutazione della discussione si terrà conto della capacità argomentativa e della conoscenza dei principi generali delle materie oggetto della prova.


PERCORSI ABILITANTI SPECIALI (PAS)

I PAS sono dei percorsi di formazione per conseguire l'abilitazione all'insegnamento, rivolti ai docenti della scuola con contratto a tempo determinato che hanno prestato servizio per almeno tre anni nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie.

Il Dipartimento di Giurisprudenza ha gestito per per l'A.A. 2013/14 il PAS (Scuola Secondaria di II grado) per la classe di abilitazione A019 - Discipline giuridiche ed economiche.


Per tutte le informazioni sui TFA e sui PAS (titoli necessari, prove) consultare il sito http://www.unimore.it/didattica/forminse.html o contattare

Segretria Postlaurea
Ufficio TFA
tel: 059 205 6097
fax: 059 205 6574
e-mail: tfa@unimore.it

[Ultimo aggiornamento: 28/10/2014 13:23:51]