Placement

L’Ufficio stage del Dipartimento di Giurisprudenza, oltre ad organizzare tirocini curriculari necessari per il conseguimento dei titoli di studi, svolge anche attività di placement mediante l’attivazione di stage per neolaureati fino a 12 mesi dalla laurea nonché organizzando incontri con il mondo del lavoro.

Dal 2013 è in vigore la legge regionale n. 7, con cui la Regione disciplina tre tipologie di tirocinio extracurriculare , con caratteristiche, durata e destinatari diversi:

  • tirocinio formativo e di orientamento , rivolto a chi ha conseguito un titolo studio da non più di 12 mesi;

  • tirocinio di inserimento/reinserimento al lavoro, rivolto a disoccupati, persone in mobilità, inoccupati;

  • tirocinio per persone con disabilità e in condizione di svantaggio.

Per i tirocini formativi e di orientamento attivati in Emilia Romagna è prevista un’indennità mensile minima di 450,00 Euro; non è possibile sottoscrivere convenzioni quadro, ma al contrario è necessaria una nuova convenzione per ogni tirocinio attivato; inoltre le aziende ospitanti devono:

  • essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;

  • essere in regola con la normativa di cui alla legge n. 68 del 1999 s.m.i. ;

  • non avere effettuato licenziamenti, salvi quelli per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo, e fatti salvi specifici accordi sindacali con le organizzazioni territoriali più rappresentative, nei dodici mesi precedenti l’attivazione del tirocinio;

  • non fruire della cassa integrazione guadagni, anche in deroga, per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità produttiva;

  • di non aver effettuato altro tirocinio non curriculare con i tirocinanti individuati.

Poiché il tirocinio è prima di tutto un’esperienza formativa, ciascun percorso si deve basare su un progetto formativo individuale che ne stabilisca gli obiettivi di apprendimento. Per garantire la qualità della formazione e la sua omogeneità su tutto il territorio, la Regione Emilia Romagna prende a riferimento per la progettazione dei tirocini le qualifiche del Sistema regionale (SRQ).

Prima dell'avvio di un tirocinio, la Regione riceve dal soggetto promotore la convenzione e il progetto formativo, in base ai quali svolge le necessarie verifiche amministrative sulla regolarità e conformità dei percorsi con la normativa regionale vigente. Dal 12/02/2018 la stipula di Convenzione e la sottoscrizione del Progetto Formativo avviene attraverso la PIATTAFORMA TIROCINI - UNIMORE (la stessa utilizzata per i tirocini curriculari).

Al termine di un percorso di tirocinio, per verificare che gli obiettivi siano stati effettivamente conseguiti, le conoscenze e le capacità acquisite dal tirocinante sono documentate e valutate. Tutti i tirocini avviati dal 1° settembre 2014 si concludono al tal fine con il servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze (SRFC) , finanziato dalla Regione ed erogato da appositi organismi accreditati . Se la certificazione ha esito positivo, viene rilasciato al tirocinante un attestato regionale, la “Scheda Capacità e Conoscenze”.


Per ulteriori informazioni rivolgersi all'Ufficio Stage del Dipartimento

Orari di ricevimento
Martedì dalle h. 10.30 alle h. 12.30 e Mercoledì dalle h. 14.30 alle h. 16.30

Si ricorda che durante il suddetto orario non è previsto il ricevimento telefonico.

In funzione di esigenze organizzative dell'ufficio, possono verificarsi variazioni negli orari di ricevimento, pertanto prima di recarsi in sede vi invito a prendere visione delle comunicazioni in merito.


telefono: +39 059 205 8280

fax: +39 059 205 8245

e-mail: stage.giurisprudenza@unimore.it

L’attività di placement ed il servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze (SRFC) sono svolte anche dall’Ateneo, mediante l’Ufficio Orientamento al Lavoro e Placement.

[Ultimo aggiornamento: 09/04/2018 15:27:46]