Ti trovi qui: Home » Ricerca

Laboratori e gruppi di ricerca

1) Officina informatica DET - “Diritto Etica Tecnologie” (ambito informatico-giuridico)
L’Officina informatica DET – “Diritto Etica Tecnologie” affronta questioni che vertono sul rapporto tra nuove tecnologie e società, neuroscienze e pensiero giuridico, influsso delle innovazioni tecnologiche e riflessione giuridica.
Ciascuna tematica viene affrontata con un approccio riconducibile all’informatica giuridica, nell’intento di tracciare un percorso di analisi e di lettura critica del dibattito contemporaneo sulla diffusione e l’utilizzo delle nuove tecnologie, informatiche e telematiche.
Il coordinamento è a cura di Gianluigi Fioriglio e di Serena Vantin

https://www.crid.unimore.it/site/home/attivita/laboratori-e-gruppi-di-lavoro/officina-telematica-su-147diritto-etica-tecnologie148-det.html

 

2) Laboratorio su discriminazioni e vulnerabilità

Si sostanzia in un Ciclo di dialoghi promossi annualmente, a partire dal 2016, dal Prof. Thomas Casadei nell’ambito del corso “Teoria e prassi dei diritti umani”, in collaborazione con il Centro Documentazione Donna Modena e, in taluni casi, con il Gruppo di ricerca interuniversitario sulla soggettività politica delle donne.


3) Laboratorio di traduzione giuridica

Componenti: Serena Vantin (Univ. di Modena e Reggio Emilia, co-coordinatrice); Luana Maria Alagna (Univ. di Roma La Sapienza); Barbara Giovanna Bello (Univ. di Milano); Abdelhakim Bouchraa (mediatore giuridico culturale); Giovanna Colautti (Univ. di Udine); Gianluigi Fioriglio (Univ. di Modena e Reggio Emilia); Massimo Gelardi (Centro Documentazione CRID); Monica Granell Toledo (Univ. di Valencia, Spagna); Katie Johnstone (Medecins sans frontieres/Medici senza frontiere); Mirinda Ashley Karshan (Univ. di Roma La Sapienza); Patrick Leech (Dip. Interpretazione e Traduzione, Univ. di Bologna, sede di Forlì); Carlo Mercurelli (Univ. di San Luis, Argentina); Toni Morant i Ariño (Univ. di Valencia, Spagna); Sebastián Pattin (Univ. de Mar del Plata), Rosaria Pirosa (Univ. di Firenze), Silvia Salardi (Univ. di Milano Bicocca), Aaron Thomas (Univ. della California, Los Angeles, USA); Federico Trocini (Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini - Torino); Gianmaria Zamagni (Univ. di Vallendar, Germania).

 

4) Gruppo di Lavoro Salute e Nuove Tecnologie

Nell’ambito dell’Officina informatica si è costituito il Gruppo di lavoro “Salute e nuove tecnologie”.  Esso analizza, con un approccio multidisciplinare, gli interrogativi etico-giuridici posti dalle tecnologie che hanno pervaso i settori della salute e delle cure mediche. Un particolare riferimento va fatto ai campi in continua evoluzione di bioetica, etica applicata, informatica giuridica e informatica medica.
Fanno parte del gruppo: Claudia Canali, Thomas Casadei, Francesco De Vanna,  Alessia Farano, Michele Ferrazzano, Gianluigi Fioriglio, Fernando Llano Alonso, Valeria Marzocco, Noemi Miniscalco, Stefano Pietropaoli, Silvia Salardi, Maria Cristina Santini, Simone Scagliarini, Serena Vantin, Gianfrancesco Zanetti, Silvia Zullo.    
 

5) Gruppo di lavoro sulle nuove forme di vulnerabilità: il gioco d’azzardo patologico (GAP)

Il Gruppo di lavoro sul Gioco d'Azzardo Patologico, coordinato dal Prof. Simone Scagliarini, è stato costituito al fine di supportare le amministrazioni territoriali che lottano contro il fenomeno.
Il quadro normativo italiano in tema di gioco con vincita in denaro (lecito o d’azzardo) ha visto succedersi, negli ultimi anni, una vasta serie di provvedimenti legislativi statali, perlopiù volti ad aumentare l’offerta del gioco considerato lecito, sul presupposto che questo riduca le infiltrazioni criminali in questo mercato.
In realtà, ciò ha indotto soltanto un aumento del “gioco”, che oggi è una fiorente industria che fattura miliardi, nonché della sua degenerazione patologica - il fenomeno della cd. “azzardopatia”.
A fronte di ciò, l’attività di ricerca del CRID, intende innanzitutto sostenere le Amministrazioni territoriali e gli operatori del settore per contrastare il fenomeno, supportare le vittime e soprattutto prevenire nuove insorgenze.
Un esito scientifico dell’attività del gruppo è rappresentato dal settimo volume della collana “Diritto e vulnerabilità – Studi e ricerche del CRID” edita dalla casa editrice Giappichelli: I pericoli del gioco d'azzardo nell'era digitale. Strategie di prevenzione e azioni di contrasto (a cura di S. Vantin, 2021).

 

[Ultimo aggiornamento: 02/03/2022 14:04:57]